Nero Mercoledì

cuoreruotante

Il cielo era cupo, i nuvoloni all’orizzonte non lasciavano presagire nulla di buono, la tempesta sarebbe arrivata di lì a poco con grandine tuoni fulmini e saette (e neanche un colpo di fulmine… cazzo scrivi??? Scusa Mercoledì). Forse sarebbe caduto anche un asteroide. Per Mercoledì quella era una bellissima giornata, era felice. Dentro. Sperava anche in una rinascita dei morti viventi, la speranza è nera infondo.

Aprì l’armadio e, un po’ contrariata, prese il vestitino nero con il colletto bianco. Ne aveva, in tutto, una cinquantina, in cotone, lana, microfibra, paillettes, no, niente paillettes. Tutto ad un tratto si infastidì, possibile che nessun stilista riuscisse a creare un nero più nero di quelli che già aveva? Scese a fare colazione, doppio caffè nero senza zucchero, prese la cartella nera, fece un cenno ai i suoi strambi famigliari, tolse innocentemente   la sedia al fratello nell’ attimo in cui si stava per…

View original post 301 altre parole

L’amante 

La ragazza che pedala

L’amante è un sistema
Se conosci o incontri o peggio ti innamori di una persona impegnata entri in un “sistema ”

Difficilmente quel sistema cambierà

È improbabile che lui o lei lo cambi
Ci sei tu

C’è l’altro o l’altra

Due rotaie parallele

Due vite parallele

Che …..non si incontreranno mai

Tu sei su una di queste
A questo punto sta a te cambiare

Solo a te decidere
Fonte: Il gioco

  • Sentirsi parte in causa, a volte tocchi il cielo con un dito, altre volte lo aspetti come si aspetta la famosa e pluricitata pioggia nel deserto. La sua vita, la sua famiglia e io: l’amante che semisilente lo aspetto. Ma quando arriva sa farsi volere bene, ogni volta. Alla fine lui c’è.

©barbame

View original post

Teletrasporto sconto 50%

Ma pure a prezzo pieno.

La ragazza che pedala

Quello che ci vorrebbe adesso sarebbe un teletrasporto in vendita su amazon a metà prezzo.
Un teletrasporto a metà prezzo e una spiaggia semideserta.
Quello che ci vorrebbe adesso sarebbe un teletrasporto a metà prezzo, una spiaggia semideserta e un telo a due piazze.
E un leggero alito di vento che asciuga subito le gocce di mare sulla pelle e che fa venire quei piccoli brividini che si accavallano ai nei e che poi fai la corsa a baciare e a provocarne di altri, nuovi, brividini.
Quello che ci vorrebbe adesso quindi sarebbe un teletrasporto a metà prezzo, una spiaggia semideserta, un telo a due piazze e un leggero alito di vento.
E anche un miniappartamento con la camera vista mare e con la finestra aperta e con le lenzuola arancioni in cui rifugiarsi quando i secondi brividini hanno preso il sopravvento sui primi.
Si. Ok.
Quello che ci vorrebbe adesso sarebbe un teletrasporto a metà prezzo…

View original post 101 altre parole

Ti va?

La ragazza che pedala

Ti va di uscire?Di andare a perdere tempo insieme?

Senza portarci dietro il telefono, senza avere una meta da raggiungere o spiegazioni da dare?

Arrivare in spiaggia,

confondere il rumore del mare con quello del temporale,

far cadere i vestiti insieme alle paure,

in una notte dove il vento parla e la sabbia se ne sta lì,

ad ascoltare.
Ti va di uscire?

Di vivere uno di quei giorni in cui ti scordi che c’è un domani che ti aspetta ed una sveglia che suona?

Un giorno che non conosca la parola fine.

Che ci sediamo in un bar,

mi offri un caffè,

un bacio

e ci confondiamo tra la gente con la paura costante di dimenticare i dettagli,

… quelli che ci rendono speciali,

che cambiano il Destino delle cose senza neanche accorgercene,

quelli che ti gridano a squarciacuore qualcosa che forse hai timore ad ascoltare.

Quella carezza sul…

View original post 69 altre parole