Differenze 

La ragazza che pedala

“Mi manchi”. Penso sia questa la frase più bella che ci si possa sentir dire. Perché il “Ti amo” implica un’univocità. Io amo te. Punto. Te lo dico. Ora lo sai. Ti puoi intenerire, ma anche preoccupare, o infastidire, o rattristare perché tu non lo provi. Ma il “Mi manchi” significa che hai lasciato un vuoto nella persona che te lo dice. E tu, solo tu, puoi riempire quel vuoto. Come un pezzo di puzzle. L’incastro perfetto che nessun altro può essere. “Mi manchi” è come “Per essere me interamente, ho bisogno che ci sia anche tu”.

– O. Mantovani

View original post

Annunci

Gli incazzati del web

La ragazza che pedala

Ma tutte queste persone che postano sul loro stato:- Hai capito male, stop

– Vattene affanculo e gira lontano

– Non sai più cosa inventarti, Ribrezzo completo.

– Ma vattela a pigliar nel culo

– Adesso inizio le pulizie, chi rimane mi leggerà altrimenti ..

– All’occorrenza mi trasformo nella persona più stronza del mondo con i tipi come te!

– Si continua la pulizia di fantasmi su fb

– Sai vi dico andate tutti a cacare .. diffidate dalle persone più vicine!

– Ma come cazzo fate a essere così finti, doppie facce!

– Che Schifo. Basta!

– Addio!!!

Esattamente con chi ce l’hanno ??

Aspettano un commento, una risposta, un like, un riconoscimento di colpevolezza o una confessione pubblica ?
Dal web

View original post

Le donne

La ragazza che pedala

Le donne.Osservatele bene.

Guardatele camminare, muoversi, parlare, raccontarsi, spostarsi i capelli in un rapido gesto


Un mondo.

Un mondo che è a volte sconosciuto anche a noi donne stesse.


Vero. Sono piene di difetti. Dicono si e vogliono no. Si contraddicono, spesso di continuo.

Destabilizzano.

Affascinano.

Fanno incazzare da paura.


A volte, il segreto sta solo …nell’ascoltarle.


Fonte: il gioco

View original post

Pink

cuoreruotante

Il 27 agosto, nel corso dei Video Music Awards di Mtv succede che, tra i tanti premi assegnati, a Pink venga consegnato il Michael Jackson Vanguard Award. Succede che, una volta sul palco, il vincitore ringrazia e saluta sempre qualcuno. Ma questo non succede con Pink. Lei, con il premio in bella vista, racconta di un dialogo avuto con la figlia:

“Qualche tempo fa mia figlia ha detto: Mamma, sono la ragazza più brutta che conosco. E io le ho detto ‘Eh?’, e lei ha aggiunto: Sì, mi sembra di essere un ragazzo con i capelli lunghi”. “Il mio cervello – ha proseguito Pink di fronte agli spettatori incuriositi – ha iniziato a pensare: Da dove arriva tutto questo? Ha solo sei anni”. Invece di rispondere con le parole, però, alla fine l’artista ha preferito seguire una diversa. È tornata a casa e ha preparato al pc una presentazione PowerPoint di tutte le “rockstar androgine”: da…

View original post 198 altre parole

Penso a me

La ragazza che pedala

Avevo tra le mani un libro di Alessandro Baricco , quando lessi questa frase ”- ogni tanto mi chiedo cosa mai stiamo aspettando.

-che sia troppo tardi madame”

…ed allora ho incominciato a pensare a tutte le volte che ce ne stiamo a rileggere vecchie chat, a guardare foto sul telefonino, a pensare a qualcuno che non metterà mai il proprio orgoglio dentro al cassetto al posto dei sogni… a tutte le volte che ho spento il cuore ed acceso troppo il cervello.

Quindi stasera smetto,

smetto di pensare a te.

Penso a me,

che ogni volta che ti avevo accanto,

sembrava che il Domani non sarebbe arrivato mai,

che sono stata la prima volta in cui invece di tener testa ti era successo di perderla,

che questa sera me ne starei a pancia in su a guardare un film sul pc con i pop corn che scoppiettano dentro il…

View original post 94 altre parole

Baciami stupido!

cuoreruotante

Terminato di lavare i piatti, dopo una succulenta cena, Biancaneve prese una ciotola di macedonia, l’amato tablet e tornò in giardino per continuare a giocare con i suoi nuovi amici. Pochi minuti dopo era già addormentata, un pò meno della Bella Addormentata, ma inequivocabilmente addormentata.

E ora se ne stava lì, adagiata dolcemente su di una distesa di rose porpuree, impeccabile nel tubino nero Mercoledì e le Louboutin con il tacco rosso, perché il rincoglionimento passa, ma lo stile resta. Dormiva beata,  i nani al suo fianco giocavano a tombola, Genoveffa rispondeva annoiata  sul gruppo Family di Whatsapp nell’attesa che il principe arrivasse a svegliare la sua best friend. Secondo i media nazionali il giovane sovrano aveva lasciato il palazzo reale ed era in viaggio, ma  erano già passati due giorni e di lui non c’era traccia, nemmeno una piuma.

Il cretino si era perso nella foresta. Non aveva aggiornato…

View original post 488 altre parole